Perché BA ?

Voli con British Airways e potrà godere di un servizio pluri-premiato e di tariffe con un ottimo rapporto qualità-prezzo senza spese nascoste.

  • Scelta gratuita dei posti 24 ore in anticipo
  • Comprensiva di 23 kg di franchigia bagaglio registrato*
  • Check-in in aeroporto, online o sul telefono cellulare
  • Menu e servizio bar a bordo gratuiti

*Non applicabile alle tariffe 'Solo bagaglio a mano'

Shopping a New York

New York è dove i grandi designer americani si recano per raggiungere il successo, proponendo una collezione rivoluzionaria durante la settimana della moda e ottenendo il riconoscimento internazionale. Un futuro Ralph Lauren o un Calvin Klein non possono dirsi arrivati ​​fino a quando non hanno aperto un negozio o tre da qualche parte nella città che non dorme mai e spesso e volentieri fa shopping.

Praticamente ogni quartiere di Manhattan ha un suo stile unico nel retail. Consideri la Fifth e la Madison Avenue, con le loro file luccicanti di boutique di lusso e grandi magazzini di fama mondiale. Oppure, le strade acciottolate del Village con i loro negozietti nascosti. Quando le principali personalità del settore si riversano a New York per la Settimana della Moda, fare shopping qui diventa ancora più appetibile.

Shopping a New York.

Guida allo shopping a New York: Lee Carter @Hintmag

Lee Carter. Sfrutti al massimo una delle principali capitali mondiali della moda con la nostra guida dei negozi e dei locali di tendenza.

Lee Carter pubblica Hint, una rivista di moda online di New York fashion che segnala le tendenze del momento e le novità sulle sfilate, l'industria della moda e lo shopping in città.

I miei cinque negozi preferiti

Dover Street Market.

Dover Street Market

Aperto prima a Londra e poi a Tokyo, Dover Street Market è un fenomeno d'avanguardia. Nato da un'idea dello stilista di Comme des Garçons, Rei Kawakubo, Dover Street Market è stato inaugurato anche nel quartiere di NoMad (a Nord del Madison Square Park) di New York. Questo concept store multi-brand offre articoli di stilisti di tutto il mondo, incluso un numero selezionato di etichette di lusso.

Opening Ceremony shop.

Opening Ceremony

Opening Ceremony, nel Lower East Side, ha rivoluzionato la vendita al dettaglio con il suo mix eclettico di articoli e la sua capacità di prevedere le prossime tendenze originali (ad esempio il puntinato Ben-Day, le stampe con bulbi oculari e le tigri pixel). Il brand ha collaborato con artisti del calibro di Chloë Sevigny e Spike Jonze, e i suoi proprietari Humberto Leon e Carol Lim sono i nuovi direttori creativi della famosa casa di moda parigina Kenzo.

Odin.

Odin

Odin, icona dell'abbigliamento da uomo di New York, ha tre boutique: nell'East Village, nel West Village e a SoHo. Le boutique offrono t-shirt con slogan e completi raffinati dei migliori marchi di abbigliamento da uomo del mondo. Anche la linea personale di Odin è molto apprezzata, in particolare i profumi, che le donne rubano ai fidanzati.

Kirna Zabête.

Kirna Zabête

Kirna Zabête, nome che nasce dalla combinazione dei soprannomi dei proprietari, inaugurato nel 1999, propone un allegro mix di articoli di lusso, suddivisi in una serie di categorie: abbigliamento, gioielli, articoli per la casa, per i bambini e per gli animali domestici e persino caramelle. Noti per le loro impeccabili modifiche alle principali collezioni stagionali, da Stella McCartney a Christopher Kane e Proenza Schouler, Beth Buccini e Sarah Easley apportano un tocco personale all'arte dello shopping.

Cinque negozi classici di New York

Barneys New York.

Barneys

Mentre l'Upper East Side ha la sua quota di B del glamour — Bergdorf Goodman, Bloomingdale, Henri Bendel — Barneys New York è il re dei grandi magazzini. Un gregge fedele di appassionati fa shopping qui per etichette concettuali e di lusso, per non parlare del vastissimo assortimento di scarpe fuori commercio. Ma il grande magazzino non è solo vintage: nel 2017, sarà inaugurata una nuova sede tra la Seventh Avenue e la West 17th Street, nello stesso edificio in cui Barney Pressman ha fondato la sua azienda di abbigliamento da uomo nel 1923.

Bergdorf Goodman New York.

Bergdorf Goodman

Bergdorf, più che un grande magazzino, è una vera e propria istituzione culturale. Al suo interno - non sarebbe nemmeno il caso di dirlo - troverà in vendita tutti i migliori marchi del mondo. Nel 2012, ha celebrato il suo 111mo anniversario collaborando con 111 case di moda di alto profilo —tra le quali Oscar de la Renta, Alexander McQueen e Christian Louboutin — e girando un documentario pluri-premiato, Scatter My Ashes at Bergdorf’s.

Saks Fifth Avenue New York.

Saks Fifth Avenue

Circa un secolo fa, Saks Fifth Avenue ha perfezionato, decenni prima di tutti gli altri, la cultura dello shopping di alta gamma e del servizio al cliente "in guanti bianchi". Oggi, questi grandi magazzini di fascia alta fungono da flagship store di una rete di 41 negozi Saks in 22 Paesi. Il reparto cosmetici al piano terra può essere piuttosto affollato, soprattutto durante la corsa agli acquisti natalizi, ma i piani superiori offrono un ambiente di shopping più tranquillo.

Marc Jacobs New York.

Marc Jacobs Bleecker Street

Lo stilista Marc Jacobs non è solo nato a New York, ma è anche un giocatore di spicco della moda, cheerleader e mascotte, tutto in uno. Quindi non sorprende che abbia evitato le piste battute di SoHo e Madison Avenue a favore degli incantevoli isolati residenziali del West Village. Lungo Bleecker Street, troverà il suo gruppo di negozi a un piano, divisi per categoria: donna, uomo, beauty, bambino (Little Marc) e libri (BookMarc).

Prada New York.

Prada Epicenter

Il flagship store di Praga, Epicenter, si estende per metà di un isolato nel quartiere dello shopping di SoHo, a Broadway. All'interno, troverà tutti gli articoli del marchio, tra cui la celebre e coloratissima collezione primavera 2014 di Miuccia Prada, che si ispira ai pittori murali latinoamericani. Il vasto spazio interno funziona anche come luogo per eventi speciali e ha ospitato ad esempio la première del Grande Gatsby, alla quale hanno partecipato una pletora di star.

Dove sostare quando si fa shopping

Cafe Carlyle.

Café Carlyle

In un accogliente angolo dell'hotel a 5 stelle Carlyle Hotel, Café Carlyle richiama la ricchezza di New York della metà del secolo. Da decenni, musicisti di ogni colore suonano per piccole folle esigenti che riempiono i suoi divanetti sorseggiando martini. Judy Collins vi suona regolarmente, mentre Woody Allen vi si esibisce tutte le settimane con la sua jazz band.

Sant Ambroeus restaurant.

Sant Ambroeus

Sant Ambroeus, inaugurato solo un mese fa a SoHo, è il vivace fratello minore dell'omonimo ristorante nell'Upper East Side, a sua volta trapiantato da Milano. Recandosi a mangiare qui, potrebbe trovare alcuni dei principali esponenti dell'élite della moda britannica, tra cui Grace Coddington di Vogue e la straordinaria make-up artist Pat McGrath. Questo bistrò italiano è affollato sin dalle prime luci dell'alba.

Buvette Restaurant.

Buvette

La ‘gastroteque’ del momento di New York, Buvette offre deliziosa cucina francese. Piccolo è caratteristico, il Buvette è ideale per assaggiare un croque forestier e sorseggiare vino bianco prima di rituffarsi nello shopping del West Village. Nelle vicinanze, troverà i negozi di marchi del calibro di Burberry, Brooks Brothers e Rag & Bone.

Tea and sympathy cafe.

Tea & Sympathy

Per gli inglesi nostalgici, non c'è rifugio più confortante di Tea & Sympathy. Stipato di elementi essenziali della cultura britannica - dal cioccolato Cadbury alle tazze con la Union Jack - questo piccolo bar/caffetteria si rivolge ai turisti e agli anglofili americani. Il suo "sticky toffee pudding" e la "Victoria sponge cake" si dice che siano i piatti favoriti dell'editor Tina Brown e dell'attore Rupert Everett. Chiedendo gentilmente, potrebbe scoprire il segreto delle loro leggendarie uova alla scozzese.

Beatrice Inn.

Beatrice Inn

Beatrice Inn ha mantenuto i soffitti bassi e l'atmosfera intima nonostante il suo recente passaggio da nightclub a ristorante alla moda di proprietà dell'editore di Vanity Fair, Graydon Carter. Con un camino in ogni sala da pranzo, l'Inn è perfetto per rilassarsi dopo una lunga giornata di shopping. È aperto solo per cena, quindi le consigliamo di passare in hotel a lasciare gli acquisti della giornata prima di andarci.

Hotel che consigliamo

Regolamento